• Il Prof. Cavallo Giovanni di Torino esperto in rinoplastica

    Il Prof. Cavallo Giovanni di Torino esperto in rinoplastica

    Il Prof. Cavallo Giovanni è un riconosciuto specialista nel campo dell’otorinolaringoiatria, della rinoplastica, della patologia cervico-facciale e della microbiologia, settori peculiari della medicina che il professore esercita presso l'Azienda Ospedaliero - Universitaria S.Luigi Gonzaga di Orbassano, ed insegna all’Università, in qualità di professore associato, ed è Direttore della Divisione Universitaria di Otorinolaringoiatria S.C.D.U.


    Il Prof. Cavallo Giovanni è particolarmente esperto nella chirurgia morfo-funzionale del naso, altrimenti detta rinoplastica, disciplina chirurgica specialistica destinata a rimodellare il naso, migliorandone l’aspetto estetico e valorizzando così il volto nel suo complesso.

    A volte può essere necessario associare all’intervento di rinoplastica estetica la correzione del setto nasale deviato, ossia la situazione clinica di parete centrale del naso non centrata ma storta, che può causare in alcuni casi difficoltà respiratorie.

  • Otorinolaringoiatria, patologia cervico-facciale e microbiologia, dal Prof. Cavallo Giovanni



    Questo intervento, chiamato anche settoplastica, viene eseguito attraverso le stesse incisioni praticate per la correzione estetica del naso, così da non aumentare il numero delle cicatrici. La rinoplastica estetica è un intervento chirurgico praticato in anestesia totale, in quanto prevede generalmente la riduzione e il rimodellamento integrale dello scheletro cartilagineo ed osseo del naso. 


    Grazie alla pluriennale esperienza del Prof. Cavallo Giovanni, ogni paziente potrà ottenere il risultato sperato, sottoponendosi a una prassi chirurgica eseguita in sicurezza da mani esperte e secondo le più recenti tecniche, e anche in seguito, nel percorso di guarigione, saranno sempre seguiti con le cure più adeguate. 

    Questa procedura chirurgica, attraverso delle incisioni interne, permette di rimodellare sia il tessuto cartilagineo sia quello osseo del naso, così da ridisegnarlo in un modo più armonico rispetto al viso, valorizzandone l’insieme. E’ un intervento che avviene in anestesia generale e, dopo il risveglio, il paziente è perfettamente in grado alzarsi, ponendo chiaramente attenzione al naso operato.


    La medicazione avviene attraverso l’inserimento di due tamponi nelle narici e di un archetto protettivo sulla piramide nasale, preposta a proteggere la perfetta calcificazione ossea.
    Nel corso della prima settimana l’edema, dovuto all’intervento, si assorbirà gradualmente fino a scomparire e il paziente potrà riprendere le normali attività quotidiane, come ad esempio il lavaggio dei capelli. 


    E’ invece sconsigliata per i primi 3 mesi dall’operazione chirurgica, l’esposizione diretta al sole, mentre è consentita semplicemente con l’impiego di un cappello con visiera atto a filtrare l’energia solare.